La “Second Summer of Love” ispira le nuove lavorazioni presentate a Lineapelle

Estate 1989: è il periodo d’oro dei party e della musica elettronica, si respira un ritrovato il senso di libertà e di amore universale, spiccano i colori accesi e le emozioni forti. È la “Second Summer of Love” a ispirare le nuove lavorazioni per la spring/summer 2020.

Mood 1 – Freedom

Desiderio di libertà ed evasione dalle regole imposte per rispondere al solo imperativo del divertimento edonistico. Il primo mood si ispira a “Freedom”, un concetto che si esprime in nuovo stile hippie, ispirato a una femminilità più delicata grazie a colori pastello come menta, cipria, celeste polvere e nude.

I materiali si mescolano, così, in combinazioni insolite. Si creano contrasti di superfici accostando texture “tecniche” in pvc e reti nylon o tessuti naturali come canvas lavati, in corda e sughero.

L’effetto hi-tech dalle lavorazioni laser ad acqua che, incidendo motivi geometrici che simulano elementi della natura su tessuti plastici, enfatizzano l’idea di sperimentazione. Il gioco di applicazioni a graffetta, borchie abs e rosepins colorati, cela l’intento di richiamare i decori del mondo hippie e di rinnovarlo nelle sue tonalità. Le sfumature delicate richiamano alla mente il mondo della fauna marina e delle superfici trasparenti, con effetti iridescenti e madreperlati.

Mood 2 – Color

Desiderio di libertà ed evasione dalle regole imposte per rispondere al solo imperativo del divertimento edonistico. Il primo mood si ispira a “Freedom”, un concetto che si esprime in nuovo stile hippie, ispirato a

Tinte vivaci e sature che trasmettono voglia di far festa. “Colors” è l’ispirazione del secondo mood, un forte richiamo ai laser dei rave party. Il giallo dello smiley, simbolo e lascia passare per ogni evento del periodo, l’azzurro, il rosso e tutte le declinazioni del rosa shocking, compongono la palette dei colori.

Non mancano accenni metallizzati e l’utilizzo di tessuti spugna colorati. Le lavorazioni embossed vengono impiegate per riproporre in chiave moderna le iconiche scritte degli anni ‘90.  Patch cuciti, imbottiture e disegni matelassé sono impreziositi da borchie e strass grazie all’innovativa lavorazione eseguita dalla macchina Bridge con sistema visione, new entry nel mondo Goretti. Infine, foil colorati e glitterati ricreano pattern geometrici e a righe, si utilizzano all over di strass per richiamare gli effetti tie-dye con sfumature e degradé anch’essi coloratissimi.

Mood 3 – Technology

Il terzo mood “Technology” emerge dalla caratterizzante musica elettronica, diffusa ad alto volume dalle casse nere che circoscrivevano i “rave party” della Club culture.

Materiali avveniristici come pvc dai colori fluo, nylon, neoprene, tessuti catarifrangenti e superfici cangianti, vengono utilizzate per tracolle tecniche e accessori. La celebrazione del futuro e dell’innovazione tech ispira accostamenti sperimentali e ironici che vanno a ingentilire le algide superfici hi-tech, grazie a lavorazioni come imbottiture, cuciture matelassé e applicazione di strass.

Gallery

2019-03-05T12:59:19+00:00